Seleziona una pagina

Ormai da una settimana, la “Ruota dei bambini esposti” è parte della mostra permanente della Quadreria di ASP Città di Bologna.

L’evento di inaugurazione si è svolto nell’ambito della campagna campagna “Bologna A braccia aperte” lanciata da ASP Città di Bologna e dal Comune, insieme a Open Group e AMISS. Infatti, le personalità presenti hanno sottolineato il significato  di questo oggetto storico, la cui esposizione racconta la storia del passato e del presente dell’affido familiare. Le note del violoncello di Antonello Manzo e dalla voce di Maddalena Pasini, nell’ambito della commovente performance a tema “Senza nome, né famiglia”, del Teatro del Pratello, hanno aperto la celebrazione. La nutrita partecipazione del pubblico all’evento ha mostrato la sensibilità della città di Bologna verso l’argomento e, naturalmente, l’interesse per il nostro patrimonio storico ed artistico.

IMG_5223 IMG_5227

La Ruota è stata posta nella settima sala, detta “dei parenti del Guercino”, ed un pannello esplicativo bilingue ne descrive origine e funzione.